FINE AND RARE BOOKS, VOYAGES, ATLASES, MAPS AND PRINTS

2

Johann BAYER

The first Atlas of Astronomy. BAYER. Uranometria.

EUR 25.000,00
Base d'asta
EUR 35.000,00 / 38.000,00
Stima

Descrizione

Johann BAYER
The first Atlas of Astronomy. BAYER. Uranometria.
 
The first Atlas of Astronomy. BAYER, Johann. Uranometria. 
Augsburg, Christoph Mang, 1603

Folio, mm. 360x245; Legatura coeva tedesca alle armi, piena pelle di scrofa, piatti ornate a freddo con inquadramenti multipli formati da roulette di cui con figure, due piccoli ovali con le armi impressi in nero al centro, dorso a cinque nervi con titolo manoscritto su tassello in pergamena sul comparto superire, lacci di cuoio, unghie. 106 carte non numerate: Frontespizio allegorico inciso, 3 carte di testo, 51 Tavole incise in rame su doppia pagina, con il testo tipografico sui versi; Registro: a-b2, A-Z2, Aa-Zz2, Aaa-Ccc2. I dati tipografici e il nome dell’incisore, Alexander Mair, compaiono nel Colophon. Ottimo stato di conservazione.

Rarissima prima edizione. È la prima rappresentazione illustrata della sfera celeste nella sua totalità, in cui sono raffigurate le costellazioni, magistralmente incise da Alexander Mair sui disegni di Jacob de Gheyn: oltre duemila stelle vengono collocate utilizzando i dati che Tycho Brahe aveva calcolato nel suo osservatorio danese e vengono denominate per la prima volta, iniziando così una tradizione che continua ancora oggi, da lettere dell'alfabeto greco e ad esaurimento di queste da lettere latine in ordine crescente di magnitudine. Le tavole sono incorniciate da scale graduate con tacche di un grado: le prime 48 illustrano le 48 costellazioni, la tavola 49 è dedicata alle dodici nuove costellazioni osservate nel cielo australe, con 135 stelle catalogate dai navigatori P. D. Keyser e F. de Houtman durante un loro viaggio nell'Oceano Indiano. Le ultime due carte rappresentano il cielo boreale e quello australe: vi sono riassunte tutte le stelle riportate nelle tavole precedenti, escludendo però il disegno delle costellazioni. Nel Frontespizio compaiono Atlante, il primo professore di astronomia, ed Ercole, il primo studente di astronomia, su piedistalli ai lati del titolo. Lungo la parte superiore della pagina, sopra il titolo, sono presenti Apollo, la Dea Terra, Cibele e Diana; sotto il titolo, la figura del Capricorno e una veduta della città di Augsburg. L’esemplare è in una lussuosa legatura tedesca alle armi con due piccoli ovali al centro dei piatti: al piatto anteriore, una banda accompagnata da due dragoni sormontati da “N”; al piatto posteriore, stemma sormontato da una mitra, entro il blasone due galli affrontati sopra un teschio e tibia incrociate. The work is offered with a valid export license.

Condition Report

106 nn leaves: Pictorial title page, 3 text leaves, 51 copper plates on double page, including Latin text on verso; Register: a-b2, A-Z2, Aa-Zz2, Aaa-Ccc2. Location info and name of the engraver, Alexander Mair, are reported in the Colophon. Very nice specimen.

Very rare first edition. It is the first pictorial representation of the celestial sphere in its totality, where are depicted the constellations, masterfully engraved by Alexander Mair on the drawings of Jacob de Gheyn. Over two thousand stars are placed using the data that Tycho Brahe had calculated in its Danish Observatory and named for the first time, beginning a system of classification in ascending order of magnitude, from greek alphabet to Latin letters, a tradition that continues today.
The plates are framed by a graded scale with notches by one degree: the first 48 illustrate the 48 constellations, the plate 49 is dedicated to the twelve new constellations observed in the southern sky, with 135 stars cataloged by navigators PD Keyser and F. de Houtman during a their journey in the Indian Ocean.
The last two plates depict the northern sky and the southern hemisphere: there are summarized all the stars on the previous plates, but excluding the drawing of the constellations. In title page appears Atlas, the first professor of astronomy, and Hercules, the first student of astronomy, on pedestals on either side of the title. The work is offered with a valid export license.


Bibliografia

Honeyman 246; Norman 142; Deborah Warner, The Sky Explored: Celestial Cartography 1500-1800, pp 18-19; Zimmer 3951. 
mer 22 Aprile 2020
Orari Asta
PADOVA, Palazzo Del Capitanio Via dei Soncin, 25 info@badoemart.it www.badoemart.it
SOLAMENTE ASTA ONLINE


Bado e Mart Auctions è a disposizione per fornire condition report su richiesta e supporto per l'iscrizione e la registrazione.