FINE AND RARE BOOKS AND AUTOGRAPHS

18

Bernardino RAMAZZINI

Human Pathology. RAMAZZINI. Le malattie degli artefici trattato.

EUR 1.500,00
Base d'asta
EUR 2.000,00 / 2.500,00
Stima

Descrizione

Bernardino RAMAZZINI
Human Pathology. RAMAZZINI. Le malattie degli artefici trattato.
 
RAMAZZINI, Bernardino. Le malattie degli artefici trattato.
Venezia, Appresso Domenico Occhi, 1745

8vo. Legatura mezza bazzana fulva, filetti dorati al dorso liscio, angoli. Pagine XII, 440. Vignetta xilografica sul frontespizio, Iniziali xilografiche figurate, carattere tondo e italico. Bell’esemplare. 

Rarissima prima edizione in italiano. Si tratta della prima opera di valore scientifico, in cui si elencano e descrivono, in base alle tecnologie disponibili in quel periodo, le modalità di lavoro e le malattie proprie di numerosi lavoratori. Le malattie descritte sono numerose: le prime sono quelle dei minatori, a cui seguono molti capitoli dedicati alle malattie dei doratori, dei chimici, dei pittori, dei becchini.
L’opera fu tradotta dall’Abate Chiari di Pisa sull’edizione latina apparsa a Padova nel 1700 con il titolo “De morbis artificium”. Prima del De Morbis non è disponibile nella “letteratura scientifica” alcuna opera che affronti in modo unitario e sistematico questo settore della patologia umana, così importante per la sua rilevanza sociale, etica ed economica. Per comprendere come quest’opera sia stata rilevante, non solo in ambito scientifico ma anche per il pensiero umano più generale, basti ricordare che il De Morbis è menzionato da Adam Smith nella sua opera del 1776 “Indagine sulla natura e sulle cause della ricchezza delle nazioni” e da Karl Marx nella quarta sezione del primo libro del “Capitale”, dedicata al plusvalore e alla divisione del lavoro nella società. 

Condition Report

8vo. Quarter calf binding, gilt rules on smooth back, corners. Pp. XII, 440. Woodcut vignette on titlepage, illustrated woodcut initials, italic and roman type. Nice copy.

Very rare first edition in Italian. This is the first work of scientific value, which lists and describes, based on the technologies available in that period, the ways of working and the diseases of many workers. The diseases described are numerous: the first are those of miners, followed by many chapters dedicated to the diseases of gilders, chemists, painters, gravediggers.
The work was translated by the Abbot Chiari of Pisa on the Latin edition which appeared in Padua in 1700 with the title "De morbis artificium". Before De Morbis, no work is available in the "scientific literature" that deals with this unitary human pathology in a unitary and systematic way, so important for its social, ethical and economic relevance. To understand how this work has been relevant, not only in science but also for more general human thought, just remember that De Morbis is mentioned by Adam Smith in his 1776 work "Investigation on the nature and causes of the wealth of nations ”and by Karl Marx in the fourth section of the first book of“ Capital ”, dedicated to surplus value and the division of labor in society.

Bibliografia

Francesco Carnevale, Annotazioni al “Trattato delle malattie dei lavoratori” di Bernardino Ramazzini, Edizioni Polistampa, Firenze 2016.
gio 25 Giugno 2020
Orari Asta
Palazzo Del Capitanio Via dei Soncin, 25 35122 Padova

ESPOSIZIONE SOLO SU APPUNTAMENTO

PADOVA

Sabato                20 Giugno    10-18

Domenica            21 Giugno    10-18

Lunedì                 22 Giugno    10-18

Martedì                23 Giugno    10-18


info@badoemart.it