FINE RARE BOOKS, ATLASES and DRAWINGS

160

Natural History/Mineralogy. ALDROVANDI. Opera omnia.

EUR 24.000,00
Starting price
EUR 50.000,00 / 60.000,00
Estimate

Description

Natural History/Mineralogy. ALDROVANDI. Opera omnia.
 
ALDROVANDI, Ulisse. Opera Omnia.
Bologna 1599-1668; Frankfurt, 1610

13 volumi in folio, 365x240 mm; Legatura inizio XVIII secolo, piena pelle marrone, titoli e fregi in oro sui dorsi. Con Frontespizi figurati incisi in ogni volume, Ritratto inciso a piena pagina in 4 volumi, migliaia di illustrazioni in xilografia nel testo, la maggior parte da disegni di J. Ligozzi, molti a piena pagina. Ai Frontespizi, firma di antico possessore, non leggibile, e timbro della ‘Bibliotheque économique’ di Charles-Philibert de Lasteyrie du Saillant. Ottimo stato di conservazione. Opera così composta:

1. Ornithologiae hoc est de avibus historiae libri XII, Bologna, Giovanni Battista Bellagamba a spese di Francesco de Franceschi, 1599, pp. (20, incluso il Frontespizio inciso e il ritratto), 893 [recte 883], (57). 
2. Tomus alter, qui est de avibus, Frankfurt, Wolffgang Richter [-Caspar Rotelius], 1610, pp. (6, compreso Frontespizio inciso), 2 bianche, 373, (15). Testo su due colonne. 
Unito con: Tomus tertius et vltimus, in quo aues acquaticae maiores minoresque describuntur, Frankfurt, Wolffgang Richter [-Caspar Rotelius], 1635, pp. (8, compreso Frontespizio inciso), 155, [11), 4 bianche. Testo su due colonne.
3. Ornithologiae tomus tertius. Bologna, G.B. Bellagamba, 1603, pp. (12, incluso il Frontespizio inciso e il ritratto), 560, (24).
4. De animalibus insectis libri septem, Bologna, G.B. Bellagamba, 1602, pp. (12, compresi il Frontespizio inciso e il ritratto), 767, (45). 
5. De reliquis animalibus exanguibus libri quatuor, Bologna, G.B. Bellagamba, 1606, in fine 1605, pp. (8, incluso il Frontespizio inciso e il ritratto), 593 [i.e. 595], (29). 
6. De piscibus libri V, Bologna, G.B. Bellagamba, 1613, in fine 1612, pp. (8, incluso il Frontespizio inciso), 372 [i.e. 732], (28). 
7. De quadrupedibus solidipedibus, Bologna, Vittorio Benacci, 1616, pp. (8, compreso il Frontespizio inciso), 495, (33).
8. Quadrupedum omnium bisulcorum historia, Bologna, Sebastiano Bonomi, 1621, pp. (12, compreso il Frontespizio inciso), 1040, (12).
9. De quadrupedibus digitatis viviparis libri tres, et de quadrupedibus digitatis oviparis libri duo, Bologna, Niccolò Tebaldini, 1637, pp. (8, compreso il Frontespizio inciso), 718 [i.e. 716], (16).
10. Serpentum, et draconum historiae libri duo, Bologna, Clemente Ferroni, 1640, in fine 1639, pp. (12, incluso il Frontespizio inciso), 427, (31), 2 bianche. 
11. Monstrorum historia cum Paralipomenis historiae omnium animalium, Bologna, N. Tebaldini, 1642, pp. (8, compreso il Frontespizio inciso), 748, (28), pp. 159, (7), 2 bianche.
12. Musaeum metallicum in libros IIII distributum, Bologna, Giovanni Battista Ferroni, 1648, pp. (6, incluso il Frontespizio inciso), 2 bianche, 979, (13).
13. Dendrologiae naturalis scilicet arborum historiae libri duo, Bologna, G.B. Ferroni, 1668, in fine 1667, pp. (12, incluso il Frontespizio inciso), 660, (52). 

Rarissima opera completa figurata, tutti i volumi in prima edizione, escluso il secondo. Questa imponente enciclopedia, pubblicata in gran parte postuma, è basata sulla celebre raccolta di storia naturale del museo di Aldrovandi a Bologna, uno dei più spettacolari gabinetti di curiosità con oltre 7000 esemplari. DSB: “Truly prodigious studies in natural history”. Gran parte dei volumi pubblicati hanno per oggetto la zoologia (uccelli, quadrupedi, rettili, insetti, molluschi, crostacei, pesci e cetacei). Il Musaeum metallicum descrive i minerali, i fossili, i cristalli, le conchiglie e i reperti etnografici raccolti negli anni dall’Aldrovandi. La Monstrorum historia è un grande trattato di teratologia in cui, accanto a mostri immaginari, sono illustrate mostruosità umane, animali e vegetali. L’ultimo volume, Dendrologia, edito a cura di Ovidio Montalbani, è invece l’unico dedicato alla botanica e si basa sul grande erbario in più volumi messo insieme dall’Aldrovandi. Molte delle illustrazioni di questi 13 volumi sono opera di Jacopo Ligozzi. I disegni originali sono ancora a Bologna e sono stati resi disponibili online. L'erbario Aldrovandi era il più grande degli erbari del XVI secolo e dà il quadro più completo del mondo vegetale conosciuto all'epoca in Italia. 
L’opera si compone di undici libri: il primo, dedicato agli uccelli, è ripartito in tre parti che compongono i primi tre volumi. In questa copia il secondo volume, nell’edizione di Francoforte, contiene la seconda parte, edita nel 1610 e anche la terza parte, edita nel 1635. La terza parte è presente quindi due volte, nel secondo e nel terzo volume. 
Esemplare appartenuto all’agronomo, filantropo e collezionista Charles-Philibert de Lasteyrie du Saillant (1759-1849), membro della Société centrale d’agriculture, che pone il timbro della sua ‘Bibliotèque économique’ sui frontespizi. 
Cfr. Nissen IVB 18; ZBI 66; ZBI 68; ZBI 70; ZBI 72; ZBI 76; ZBI 77; ZBI 78; ZBI 74; ZBI 75; Hunt 306; Nissen BBI 14. F. Govi, "I classici che hanno fatto l'Italia", Milano, Regnani, 2010; Arnold Arboretum p.33; BM(NH) I, p.27. DSB I, p. 109.
Per il Museo di Aldrovandi: Findlen, Possessing nature, pp. 17-31; Stafleu & Cowan, pp. 28-29.
wed 10 February 2021
Auction times
Via dei Soncin 25, 35122 Padova
Our staff is a your disposal to provide you with condition reports and additional photographs, please contact: info@badoemart.it.