RARE BOOKS, ATLASES, MAPS AND GRAPHIC ARTS

299

FALCONETTO. Architectural study for a Composite Order Column.

EUR 3.000,00
Starting price
EUR 5.000,00 / 6.000,00
Estimate

Description

FALCONETTO. Architectural study for a Composite Order Column.
 
FALCONETTO, Giovanni Maria. Studio architettonico per una Colonna di Ordine Composito.

410x197 mm. Matita e penna con inchiostro nero. Diverse scritte e numeri a matita e a penna. Tracce d’uso, buono stato di conservazione.

Si tratta di un progetto destinato all’edificazione di un’importante architettura. Il disegno deve fungere da guida operativa per gli artisti che devono eseguire l’opera, come si evince chiaramente dalle note manoscritte. Al centro una lunga scritta a penna con indicazioni tecniche precise per la costruzione della colonna “ricordo per lo scalpellino di pigliare un fero per regere il fregio et cornice sopra l’architrave et ancho acio non si spelli detto architrave per il vano grande”. Sotto, a matita “Prospetto del piedistallo”. Il disegno, le cui note manoscritte suggeriscono un autore veneto, è attribuibile al Falconetto. Rileviamo che le ombreggiature sono molto simili a quelle presenti in un disegno del Falconetto, conservato nel Gabinetto delle Stampe del Museo di Dresda. 
L’architetto e decoratore veronese partecipò alla costruzione del Palazzo d’Arco a Mantova, la cui Facciata è scandita da un ordine composito gigante di lesene, appoggiate su un alto basamento, molto simile a quello delineato in questo foglio. A Padova, poi, Falconetto utilizzò le eleganti colonne di Ordine Composito nella magnifica Porta Savonarola, eretta nel 1530, che sembra un arco trionfale ed è citata anche dal Vasari. 
Inoltre, nella Basilica di Sant’Antonio partecipò inoltre alla costruzione della Cappella dell’Arca del Santo: la Facciata, tutta di finissimi marmi, è sostenuta da quattro bellissime colonne di Ordine Composito in marmo bianco di Carrara. Falconetto è accreditato sicuramente per la decorazione del soffitto della Cappella, ma appare molto verosimile che abbia avuto anche un ruolo di supervisore, considerata la sua riconosciuta importanza nel panorama artistico del tempo. 
Kupferstich-Kabinett, Staatliche Kunstsammlungen Dresden, Inventory number: C 7513 a–b
Cfr. Bonaventura Perissutti (O.F.M. Conv.), Notizie divote ed erudite intorno alla Vita ed all' insigne Basilica di S. Antonio di Padova, Niccolò Bettinelli, 1796, p. 32: “L’Architetto di questa Cappella […] si vuole Giovanni Maria Falconetto Veronese …”; Sarah Blake Wilk, La decorazione cinquecentesca della Cappella dell’Arca di Sant’Antonio, in Le sculture del Santo di Padova, a cura di Giovanni Lorenzoni, Vicenza, Neri Pozza 1984.
tue 16 July 2024
Auction times
Via dei Soncin, 28 35122 Padua Italy

EXHIBITION: 11-14th July 2024 on appointment only.

To book your appointment, call 0039 049 8755317 or send an email to info@badoemart.it

We remind you that our staff remains at your disposal to carry out detailed condition reports with additional photos in addition to the pictures already present in the catalog.